Protocollo d'uso - Nutrithin1

Scritto da Staff Nutrithin1.

REGIME DI ALIMENTAZIONE ESCLUSIVAMENTE PROTEICA

Nota: E' possibile scaricare la versione aggiornata del Protocollo d’uso del Nutrithin1 da questo link.

Avvertenza: il regime di alimentazione esclusivamente proteica può essere seguito unicamente da soggetti in un normale stato di salute, in sovrappeso e per un limitato periodo di tempo ed è controindicato ai soggetti affetti da malattie cardiovascolari, renali ed epatiche e durante la gravidanza e l’allattamento.

Si invitano gli utenti a consultare il proprio Medico per stabilire la possibilità individuale di utilizzare il prodotto secondo diverse modalità rispetto a quelle indicate in etichetta. In ogni caso, il trattamento non può essere protratto oltre 12 giorni, al termine dei quali dovrà essere ripristinata una normale alimentazione, seppur ipocalorica.

Si precisa che il presente protocollo d’uso è applicabile unicamente per il trattamento con Nutrithin1 ed Allevit, in quanto studiato e bilanciato sulla base delle specifiche caratteristiche dei prodotti.

Quanto di seguito indicato non è dunque valido se applicato a prodotti apparentemente simili.

Il Produttore declina ogni responsabilità per un uso improprio, in particolar modo per gli imprevedibili effetti che potrebbero derivare dall’uso delle presenti istruzioni con prodotti diversi da Nutrithin1 ed Allevit.

DESCRIZIONE DEL PROTOCOLLO

Durante il periodo di trattamento (Fase I) descritto in queste pagine, il consumo di carboidrati viene ridotto a zero. Si tratta di un periodo della durata di dieci giorni , durante i quali la normale alimentazione viene sostituita dall’Alimentazione Esclusivamente Proteica che induce i processi metabolici necessari per costringere l’organismo a consumare il grasso corporeo mediante l’avvio del processo di Chetogenesi.

La normale alimentazione giornaliera sarà sostituita con una quantità di Nutrithin1 (vedi tabelle sotto), che è un integratore realizzato con proteine ricavate dal siero del latte, a bassissimo tenore di grassi e di lattosio, arricchito di minerali (Potassio, Magnesio, Fosforo, Sodio), da sciogliere in acqua.

La soluzione ottenuta va consumata gradualmente e il più possibile in maniera continuativa dal mattino fino al momento di coricarsi.

Considerato che consumeremo tre litri di preparato proteico durante la giornata e che durante la notte riposeremo per otto ore, nelle sedici ore di veglia dovremmo consumare circa 200ml di preparato proteico ogni ora.

Questo sistema, oltre a garantire un calcolato introito calorico, garantisce l’assunzione di un consistente quantitativo di acqua, indispensabile ai fini dell’idratazione corporea. Inoltre, la continua e graduale assunzione del composto assicura un certo senso di sazietà, che dovrebbe scongiurare indesiderati "attacchi di fame" che potrebbero compromettere il buon esito del trattamento.

Durante questo periodo gli unici alimenti "extra" concessi sono:

  • caffè normale o decaffeinato (no caffè d’orzo)
  • tisane
  • acqua a volontà

purché assolutamente senza zucchero o dolcificanti artificiali.

Laddove necessario, sarà consigliabile assumere un lassativo, a giorni alterni.

Assumere da 2 a 6 compresse al giorno (suddivise tra il mattino e la sera) di prodotto multivitaminico Allevit e, se necessario, una compressa di Lansoprazolo o Omeprazolo come gastroprotettore.

Questo periodo, che non deve eccedere in nessun caso la durata massima di 12 giorni, permette di ottenere una consistente perdita di GRASSO CORPOREO, variabile a seconda della risposta individuale alla Chetogenesi indotta e alle caratteristiche fisiche di partenza di ogni singolo soggetto.

Non è assolutamente opportuno protrarre questo tipo di alimentazione oltre il periodo indicato. Dopo un periodo di reintroduzione di una normale alimentazione, seppur ipocalorica, che deve durare almeno 15 giorni (alimentazione con i menu adatti alla fase II) sarà possibile, ma non indispensabile, ripetere il ciclo di Nutrithin1 e così via fino al conseguimento del Peso Ideale (vedi tabella di calcolo nelle pagine successive).

MODO DI PREPARAZIONE E D’USO – leggere attentamente

  • Al mattino prepariamo in una bottiglia da 1,5 litri una soluzione di Nutrithin1 ed acqua (togliamo un po’ d’acqua prima di inserire la polvere di Nutrithin1). Consultare la tabella nella pagina successiva per stabilire la quantità di prodotto necessaria per la preparazione.
  • Iniziamo a consumare gradualmente il preparato, assumendone ogni ora circa 200ml.
  • Verso le ore 17,00 la bottiglia dovrebbe essere vuota, pertanto ne prepariamo una seconda, identica a quella del mattino. Naturalmente, questa seconda preparazione potrà essere effettuata, per praticità, contemporaneamente alla prima.
  • Proseguiamo la consumazione come sopra fino al momento di coricarci

durante la preparazione della soluzione di Nutrithin1 ed acqua, si formerà un certo volume di schiuma; se si desiderasse minimizzare questo fenomeno, (non è indispensabile) sarà sufficiente aggiungere alla preparazione 20 o 30 gocce di Mylicon, reperibile in Farmacia.

Si consiglia inoltre, ai fini della migliore solubilità del Nutrithin1, di utilizzare acqua non gassata a temperatura ambiente o tiepida. Una volta preparata la soluzione, se fosse gradita la bevanda fresca, la bottiglia potrà anche essere messa nel frigorifero.

Si tenga presente che il misurino che si trova all’interno della confezione di Nutrithin1 riempito raso contiene 15g di prodotto. Per la dose di prodotto da utilizzare per ogni preparazione, si faccia riferimento alla tabella sotto.

Inoltre:

  • Al mattino ed alla sera assumere la compressa di multivitaminico Allevit ( fino a 6 compresse al giorno; vedi tabella pagina successiva e comunque consultare il Medico)
  • Al mattino assumere se necessario e se prescritto dal proprio Medico, il gastroprotettore Lansoprazolo o Omeprazolo
  • La sera assumere, se necessario, il lassativo.

Qualora durante questo periodo si sentisse l’impellente necessità di assumere qualcosa di “masticabile” oppure ci si trovasse nella condizione di non poter rinunciare ad occasioni sociali, si tenga presente che l’unico cibo ammesso è quello composto esclusivamente da PROTEINE.

No verdure, no frutta e, naturalmente, niente pane e pasta.

Ad esempio, un petto di pollo alla griglia o del pesce cotto nello stesso modo, non inficeranno marcatamente gli esiti del trattamento con Nutrithin1.

Invece, una sola fetta di pane, una caramella o un cucchiaino di zucchero comprometterebbero in maniera significativa tutto il lavoro svolto dal primo giorno, dato che questi alimenti hanno la proprietà di “spegnere” immediatamente la Chetogenesi.

Suggerimento: qualora il sapore del composto proteico risultasse non pienamente gradito, questo potrà essere corretto utilizzando AROMI ARTIFICIALI PRIVI DI EDULCORANTE reperibili presso il proprio pasticcere o gelataio di fiducia.

A partire dal secondo giorno sarà utile, ma non indispensabile, controllare l’avvenuta formazione e la presenza dei Corpi Chetonici nelle urine (segno di corretta attività del trattamento) mediante l’uso delle strisce reattive “Ketur test” (o simili) reperibili in Farmacia.

Dosaggi consigliati DONNA: 

Altezza gr. Nutrithin 1 (per prep.) gr. Nutrithin 1 (al dì) cpr. Allevit (al dì)
1,50 - 1,60 35 70 2
1,61 - 1,70 40 - 45 80 - 90 3
> 1,70 55 110 4

  

Dosaggi consigliati UOMO: 

Altezza gr. Nutrithin 1 (per prep.) gr. Nutrithin 1 (al dì) cpr. Allevit (al dì)
1,65 - 1,75 45 90 2
1,76 - 1,85 55 110 3
> 1,85 70 140 4

 

Nota bene: Quantità valide per soggetti con attività lavorativa prevalentemente sedentaria/leggera ed in assenza di attività sportive. Per soggetti con attività giornaliere che richiedano sforzo fisico, aumentare le quantità di Nutrithin1 fino al 15% ed il numero di compresse di Multivitaminico Allevit fino a 6 compresse al giorno.

Si precisa che la presente tabella d’uso è applicabile unicamente per il trattamento con Nutrithin1 ed Allevit, in quanto studiata e bilanciata sulla base delle specifiche caratteristiche dei prodotti.

Essa non è applicabile con l’uso di prodotti simlari, diversi da Nutrithin1 ed Allevit.

DOPO IL TRATTAMENTO 

Fase II

Durata: da 15 a 20 giorni.

Alimentazione finalizzata al mantenimento del peso prima del successivo ciclo di Nutrithin1 (se necessario) e al rientro nella norma dei valori plasmatici dei corpi chetonici

Esempi di menu adatti alla Fase II

LUNEDI
Colazione: tè o caffè decaffeinato, frittata con spinaci e pomodori.

Spuntino: mozzarella light, sedano.

Pranzo: bistecca di manzo ai ferri, insalata.

Spuntino: crema di ceci, finocchi crudi.

Cena: pollo a piacere, cavolfiori in insalata, fagioli lessi, insalata.

Spuntino dopo-cena: ricotta con vaniglia.

MARTEDI e SABATO
Colazione: tè o caffè decaffeinato, succo di pomodoro, una fetta di torta di verdure.

Spuntino: affettato di fesa di tacchino, maionese light.

Pranzo: insalata greca, dessert light.

Spuntino: listarelle di sedano e ricotta.

Cena: pesce alla piastra, broccoli lessi con olive, insalata di cetrioli.

Spuntino dopo-cena: ricotta e limone.

MERCOLEDI
Colazione: tè o caffè decaffeinato, succo di verdura, omelette con funghi e pancetta.
Spuntino: formaggio cremoso light, sedano.

Pranzo: verdura lessa, filetto di manzo ai ferri.

Spuntino: mozzarella light.

Cena: verdure lessate, pomodori grigliati.

Spuntino dopo-cena: ricotta e mandorle.

GIOVEDI e DOMENICA
Colazione: tè o caffè decaffeinato, succo di pomodoro, omelette con erbette e ricotta.

Spuntino: affettato di fesa di tacchino, maionese light.

Pranzo: hamburger di manzo ai ferri, insalata verde e olive.

Spuntino: mozzarella light.

Cena: carne ai ferri con pomodori, funghi al prezzemolo, cavolfiore in insalata.

Spuntino dopo-cena: ricotta e mandorle.

VENERDI
Colazione: tè o caffè decaffeinato, succo di verdura, omelette con mozzarella e pomodoro.

Spuntino: formaggio cremoso light.

Pranzo: insolatona mista di prosciutto e pollo, broccoli stufati.
Spuntino: mozzarella light, pomodorini ciliegia.

Cena: pesce al forno, insalata di pomodoro.

Spuntino dopo-cena: ricotta con vaniglia.

Fase III

Durata: da 15 a 20 giorni.

La terza fase è simile alla seconda, ma si dimostra più tollerante nei confronti dei polisaccaridi.

In questo particolare regime alimentare si prevede infatti la graduale reintroduzione di cibi ricchi di fibre e carboidrati complessi come pasta, riso e cereali integrali. Il consumo di tali alimenti deve comunque mantenersi ad un livello moderato, ben più basso di quello previsto dalla dieta mediterranea. Anche il latte scremato, buona parte della frutta, legumi e vino rosso possono essere inseriti nella dieta con relativa tranquillità.

Banane, carote, cibi ricchi di carboidrati raffinati, patate, ananas e miele andranno invece consumati con estrema parsimonia.

Questo regime alimentare prevede che la terza fase venga seguita fino al raggiungimento del peso ideale. Non è possibile quantificare questo lasso di tempo, poiché esso dipende dal peso di partenza, dal modo in cui una persona segue la dieta e da come il suo corpo risponde al nuovo piano alimentare.

Fase IV

La quarta fase si caratterizza per un approccio dietetico ancor più liberale che dovrebbe essere mantenuto per tutta la vita (ogni giorno si possono consumare liberamente tre porzioni di cereali e tre di frutta). I sacrifici compiuti nelle prime tre fasi e la comprensione dei principi basilari dell’alimentazione corretta, dovrebbero garantire, almeno in linea teorica, il mantenimento del peso forma.

Il passaggio dalle abitudini dietetiche tipiche dei Paesi occidentali a quelle consigliate migliorerebbe anche il profilo lipidico del sangue prevenendo sovrappeso, diabete, malattie cardiovascolari in genere ed alcuni tipi di cancro.

Qualora durante periodi particolari della vita l’ago della bilancia dovesse ritornare a salire, sarà sufficiente ripetere l’intero piano dietetico ricominciando dalla fase I.

Contattaci

Hai dei dubbi?

Se hai anche solo un minimo dubbio o la necessità di maggiori informazioni non esitare a contattare la nostra assistenza Clienti.

Protocollo

Leggi il Protocollo Nutrithin1

Nel Protocollo d'uso troverai descritte in modo semplice e dettagliato le istruzioni, le dosi consigliate e tutto quanto necessario ad un trattamento efficace e soddisfacente.

Made in Italy

Made in Italy

Nutrithin1, così come tutti gli altri prodotti presenti nel sito, è realizzato in Italia, notificato al Ministero della Salute e presente in tutte le Banche Dati.