Potrei iniziare con il vostro prodotto anche se sono 2 mesi che non mangio carboidrati senza conseguenze per la salute

Scritto da Staff Nutrithin1 on . Postato in Domande e Risposte

Salve,
mi chiamo Xxxx e per puro caso ho visitato il vostro sito scoprendo il NutriThin 1. Sono molto interessata al prodotto pero' avrei un problema ed ho assolutamente bisogno d'aiuto! Essendo in sovrappeso ( sono alta 164 cm ,pesavo 78 kg e ho 43 anni) ho iniziato la dieta Tisanoreica il 20 Maggio, (Non conoscendo che c'era sul mercato il Nutri Thin 1 )nelle prime 2 settimane di Intensiva sono riuscita a perdere 6 Kg,ho continuato sempre con l'Intensiva per altre 2 settimane ma non sono scesa neanche di un grammo ho chiamato, mi e' stato detto di continuare .....E' dal 20 di Maggio che non tocco pane,pasta ,zuccheri ecc. pero' non riesco piu' a scendere di peso ,ho perso fino a ora solo tono muscolare, il seno si e' totalmente svuotato e mi sono venute rughe sul viso, mentre il peso si e' fermato a 72 kg. La mia domanda ora e' questa ... Potrei iniziare con il vostro prodotto anche se sono 2 mesi che non mangio carboidrati ne' frutta ne' zuccheri ecc...senza conseguenze per la salute? Con il Nutri Thin1 riuscirei a perdere peso? Per farlo (perdere peso) come dovrei comportarmi e cosa dovrei fare prima di iniziare con nutrithin1? Potete aiutarmi ?
Grazie, se mi risponderete!
Xxxx

 

Gentile Signora Xxxx,

grazie innanzitutto per averci interpellati. Secondo quello che ci segnala, potrebbero essere intervenute alcune problematiche che hanno causato la stasi ponderale descritta. Le cause più frequenti di questo fenomeno posson essere principalmente le seguenti: 1) Vi può essere una spiccata insulinoresistenza da cause diverse (ormonali, metaboliche, processi infiammatori o stress ossidativo in atto, ecc) che ostacola la chetogenesi e favorisce l'accumulo nei tessuti degli zuccheri, compresi quelli provenienti della neoglicogenesi aminoacidica, con perdita di massa magra (fatto che lei ha descritto) e peso stazionario. 2) Possono preesistere disordini ormonali o predisposizioni a disturbi metabolici che giocano ruoli diversi nel processo ilpolitico. Metabolismo troppo basso per una insufficienza tiroidea, carenza di testosterone o di DHEA , eccesso di ormoni glicocorticoidi (che possono indurre una lieve sindrome surrenalica) con forte ritenzione idrica ecc, ma soprattutto deve sapere che questi disordini, ancor prima di essere malattie, interferiscono notevolmente con la chetogensi indotta ed il metabolismo lipidico, ostacolandone la lisi.. Le situazioni vanno esaminate singolarmente e riequilibrate. Quello che si potrebbe tentare di fare, come primo esperimento è reintrodurre una quota di almeno il 10% di carboidrati per una quindicina di giorni seguendo una normale dieta variata, ma ipocalorica. Secondo le sue caratteristiche fisiche, con il suo attuale peso di 72 Kg il suo Indice di Massa Corporea (IMC) è pari a 26,7, mentre un soggetto donna normopeso dovrebbe averlo attestato su un valore compreso tra 19 e 24. Il sio peso ideale dovrebbe essere compreso tra 55 e 59 Kg, dipendentemente dalla tipica struttura ossea e lo sviluppo delle masse muscolari (in una parola: costituzione). Per un soggetto che svolga una normale attività fisica durante la giornata, le tabelle stilate dalla Comunità Scientifica Internazionale prevedono che vengano apportate con l'alimentazione 30 calorie per Kg. di peso ideale, per rimanere nel proprio peso. Pertanto, se consideriamo il suo pari a 57 Kg ( una media fra i valori min e max), per non ingrassare nè dimagrire dovrebbe assumere giornalmente (57X30=) circa 1700 calorie. Sappiamo inoltre che per consumare un chilo di grasso corporeo dobbiamo creare uno sbilancio , ovviamente negativo, di 7000 (settemila) calorie in un arco di tempo. Pertanto, se teoricamente lei sostenesse per 14 giorni un'alimentazione di 1200 Kcal giornaliere, risparmierebbe 500 calorie sul suo fabbisogno e dunque in (7000:500=) 14 giorni dovrebbe calare di un chilo, pur reintroducendo carboidrati. Una volta terminato questo periodo di riassestamento, si potrebbe tentare di riavviare il processo di chetogenesi con un'alimentazione esclusivamente proteica, se desidera, con il Nutrithin1. Tenga però presente che questi regimi alimentari particolari, compreso quello con Nutrithin1, sono VOLUTAMENTE squilibrati e finalizzati ad una rapida perdita di peso, ma non possono e non devono essere protratti per periodi di tempo prolungati senza adeguate e regolari sospensioni. In sostanza, è possibile effettuare più cicli "blitz" di 10 giorni, nei quali ottenere risultati consistenti, ma al termine della decade l'alimentazione deve tornare variata per almeno 15 giorni, prima di istituire un secondo ciclo di trattamento e così via fino al conseguimento del peso ideale. Al suo posto cominceremmo da subito a reintegrare carboidrati, almeno per il periodo suggerito; se, infatti, dal 20 Maggio non assumendo carboidrati e non ha rilevato benefici in termini di calo ponderale, ma, anzi un indesiderato ed inauspicabile detrimento fisico, questo è il segnale che non sta agendo per il meglio. Ci auguriamo di essere stati esaurienti, pu trattando in poche righe un argomento particolarmente complesso. Rimaniamo comunque a sua disposizione per ogni ulteriore eventuale necessità di chiarimenti; non esiti a contattarci ogni volta che ritenesse opportuno farlo. In attesa di sue gradite corrispondenze, cogliamo l'occasione per salutarla cordialmente.

Lo staff di Nutrithin1

Contattaci

Hai dei dubbi?

Se hai anche solo un minimo dubbio o la necessità di maggiori informazioni non esitare a contattare la nostra assistenza Clienti.

Protocollo

Leggi il Protocollo Nutrithin1

Nel Protocollo d'uso troverai descritte in modo semplice e dettagliato le istruzioni, le dosi consigliate e tutto quanto necessario ad un trattamento efficace e soddisfacente.

Made in Italy

Made in Italy

Nutrithin1, così come tutti gli altri prodotti presenti nel sito, è realizzato in Italia, notificato al Ministero della Salute e presente in tutte le Banche Dati.